Il sito dell`AUSL di Latina utilizza anche cookies di terze parti per migliorare l`esperienza di navigazione degli utenti. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all`uso dei cookie. Cookie Policy

Articoli

ALERT Pazienti a Rischio

Dettagli

Infezione da Coronavirus COVID-19 e pazienti oncologici: cosa fare?


 Infezione da Coronavirus COVID-19 e pazienti oncologici: cosa fare?

Cosa fare per evitare il contagio da Coronavirus COVID-19?
È importante evitare il contagio perché i pazienti oncologici sono più esposti alle complicanze nel caso si infettino.
Quindi, i pazienti devono seguire le raccomandazioni diffuse anche da il Ministero della Salute:

  • evitare le strette di mano,e gli abbracci,
  • evitare contatti ravvicinati mantenendola distanza dialmenoun metro,
  • evitare i luoghi affollati,
  • pulire le superficidi casa,
  • lavarsi spesso le manicon acqua e sapone o usare un gel a base alcolica,
  • coprire bocca e naso con fazzoletti monouso quando si starnutisce o si tossisce: altrimenti usare la piega del gomito.

Appare inoltre ragionevole l’utilizzo in via precauzionale della mascherina chirurgica per i pazienti e per gli accompagnatori quando si recano nelle oncologie.


 Vanno interrotte le terapie antitumorali in questo periodo?

Non è necessario interrompere le cure. Ogni paziente può confrontarsicomunquecol proprio oncologo di riferimento per valutare un eventuale posticipo del trattamento antitumorale in base alla sue condizioni fisiche e di malattia.


 E per i pazienti liberi da malattia che hanno terminato il trattamento antitumorale?

Per i pazienti liberida malattia, che hanno già terminato il trattamento attivo e che devono andare in ospedale solo per visite di controllo (o di follow-up), l’oncologo valuterà caso per caso (e anche confrontandosi per telefono o per via telematica) se posticipare la visita per evitaredi frequentarel’ambiente ospedalieroin assenza di una necessità clinica conclamata.


Gli accompagnatori, i familiari e i caregivers dei pazienti oncologici: come devono comportarsi nelle oncologie?

Al fine di evitare sovraffollamento, non è consentito agli accompagnatori/familiari/caregivers dei pazienti oncologici sostare nelle sale d’attesa, accedere alle stanze in cui viene somministrata terapia antitumoralee negli ambulatori.


E per i pazienti ricoverati?

È consigliabile evitare le visite ai pazienti ricoverati in degenza ordinaria e prevedere la presenza di un unico familiare/accompagnatore, dopo autorizzazione specifica, soloper un tempo limitato.


  Versione PDF

Reparto di Oncologia
Ospedale S.M. Goretti Latina
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Pazienti Diabetici

  • I pazienti diabetici stanno mostrando sul territorio nazionale un rischio aumentato di ammalarsi di COVID -19 con un decorso peggiore rispetto ai pazienti non diabetici.
  • I pazienti COVID-19 ricoverati spesso devono fare trattamento cortisonico che scompensa il diabete oppure in alcuni casi lo manifesta per la prima volta.

I PAZIENTI DIABETICI DEVONO QUINDI TUTELARSI MAGGIORMENTE E RIMANERE SEMPRE A CASA

Per evitare di far uscire di casa i pazienti diabetici, le autorità competenti hanno introdotto misure speciali transitorie come la sospensione delle visite diabetologiche programmate eccetto quelle Urgenti, segnate sull'impegnativa con la lettera U, e brevi, segnate con la lettera B).

 

Latina
Ospedale S.M. Goretti - Unità di Diabetologia U: 0773 655 3571
Oppure, in caso di necessità di ulteriori informazioni, il numero diretto 0773 655 3805.

Diabetologia 2 Gaeta - Terracina - Fondi
Tel. 0771 779 259-260
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

   
© AUSL Latina - P.IVA 01684950593